Karlovo Námestí

La più grande piazza di Praga era in origine un mercato del bestiame; oggi è una bella area verde su cui si affacciano il Municipio Nuovo ed altri palazzi.

Piazza Carlo (in ceco Karlovo Námestí) non è solo la piazza più grande di Praga, ma anche un’area verde abbellita da statue e fontane.

Centro vitale della grandiosa Città Nuova già nel XIV secolo, la piazza ha cambiato nome e funzione nel corso dei secoli.

Importanti edifici si affacciano su questa piazza: i due piú famosi sono il Municipio della Città Nuova (Novomestská radnice) dove ebbe luogo la prima Defenestrazione di Praga nel 1419, e la chiesa gesuitica barocca di Sant’Ignazio, del 1671.

Origini e nome

Piazza Carlo esisteva già nel Medioevo, ma con altro nome e tutt’altra funzione. Fu infatti fondata da Carlo IV nel 1348, in seguito alla fondazione della Città Nuova di Praga ed era originariamente concepita come mercato del bestiame.

Per lungo tempo fu chiamata indifferentemente Il grande mercato (Velké tržiště) , Piazza del mercato della Città Nuova (Novoměstský rynek) (Circus Novae Civitas) o Piazza del mercato della Città Alta (rynek Hořejšího města). Fu solo verso la metà del XIX secolo che la piazza cambiò nome in Piazza Carlo.

Municipio della Città Nuova

Il Municipio Nuovo (in ceco Novomestská radnice) fu costruito in seguito alla fondazione della Città Nuova di Praga nel 1348 e ne rimase il centro amministrativo fino al 1784, quando tutte le quattro città di Praga furono riunite.

L’edificio è stato testimone e sede di numerosi eventi storici, tra cui la  prima defenestrazione di Praga. Il  30 luglio 1419 una folla anticlericale guidata da Jan Zelivsky chiese il rilascio di alcuni prigionieri hussiti; al rifiuto i dimostranti gettarono il capo cattolico e i suoi consiglieri giù da una finestra. Fu questo l’inizio della rivoluzione ussita.

Oggi l’edificio è sede di numerosi eventi culturali ed è usato anche per celebrare matrimoni; nel cortile è stata aperta una moderna caffetteria.

È possibile salire in cima alla torre gotica, alta circa 70m, ed ammirare una fantastica vista sulla piazza più grande di Praga. Il biglietto della torre comprende anche la visita dell’esposizione permanente sulla storia della Città Nuova di Praga e della Galleria della torre, dove vengono allestite esposizioni temporanee.

Chiesa di Sant’Ignazio

La Chiesa di Sant’Ignazio (in ceco Kostel sv. Ignáce) appare sin dalla facciata come la tipica chiesa barocca, sontuosa e sfarzosa, voluta dai gesuiti per attirare i poveri alla fede con la ricchezza della Chiesa.

La chiesa originaria faceva parte di un ex collegio gesuita, oggi sede dell’ospedale universitario, che si ritiene possa essere il terzo complesso gesuita più grande d’Europa. L’attuale edificio fu costruito tra il 1665 ed il 1671 su progetto dell’architetto Carlo Lurago, mentre le decorazioni interne sono prevalentemente settencetesche.

Altri edifici

Altri due edifici degni di nota in Piazza Carlo e dintorni sono:

  • Casa Faust, sul lato meridionale della piazza. L’edificio è così chiamato perché secondo una leggenda questa è la casa da cui Mefisto portò Faust all’inferno sfruttando un buco nel soffitto; secondo un’altra leggenda qui visse l’alchemista Edward Kelley, al servizio dell’imperatore Rodolfo II.
  • Chiesa di San Cirillo e Metodio, a metà strada tra la piazza e il fiume (sulla via Resslova). È una bella chiesa barocca del Settecento

Mappa

Alloggi Karlovo Námestí

Cerchi un alloggio in zona Karlovo Námestí?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Karlovo Námestí
Mostrami i prezzi