Chiesa di San Nicola nella Città Vecchia

La Chiesa di San Nicola nella Città Vecchia è il tempio barocco di Praga. Un tempo nascosta da altri edifici, si può oggi ammirare anche in lontananza

Nella Piazza della Città Vecchia si erge la Chiesa di San Nicola (in ceco Kostel sv. Mikuláše), il tempio barocco della città di Praga.

La sua imponente facciata bianca sormontata da una cupola in bronzo è un punto di riferimento per turisti e praghesi, grazie alla sua posizione nell’angolo nordoccidentale della piazza più famosa di Praga.

Ma non è sempre stata così visibile: in origine infatti la chiesa era nascosta da un edificio demolito nel 1902, la Krenn House, e dall’ala neogotica del municipio, distrutta nel 1945 e mai ricostruita.

Visitatela di giorno per ammirarne l’interno riccamente decorato con statue, affreschi e marmi; tornate poi la sera per farvi stupire dai complessi giochi di luce o per lasciarvi andare all’emozione della musica: nella chiesa si tengono regolarmente importanti concerti di musica classica.

Nella Città Vecchia o nel Quartiere Piccolo?

Nel centro di Praga sono presenti due chiese dedicate a San Nicola. La Chiesa di San Nicola nella Città Vecchia non va confusa con l’omonima chiesa situata nel Piccolo Quartiere, sulla sponda opposta del fiume Moldava. È quest’ultima la più grande delle due, seconda solo alla Cattedrale di San Vito.

Storia della Chiesa

L’attuale Chiesa di San Nicola nella Piazza della Città Vecchia fu fatta costruire nel 1732, consacrata già nel 1737 e completata circa due anni dopo.

L’originaria chiesa parrocchiale, sulla quale venne costruita quella attuale, risale addirittura al 1273 ed è quindi uno degli edifici religiosi più antichi della Città Vecchia. La sua collocazione originaria la vedeva rivolta verso una piccola piazza chiamata “mercato dei polli” e circondata da edifici che, come già abbiamo avuto modo di dire, furono demoliti col passare del tempo.

Nel Seicento la chiesa parrocchiale divenne proprietà dei monaci benedettini, che ne fecero un convento.

Il progetto della chiesa così come la vediamo oggi fu affidato all’architetto di origine tedesca Kilian Ignaz Dientzenhofer, autore anche dell’altra chiesa dedicata a San Nicola nella città di Praga. Nel progetto della chiesa l’architetto fu limitato dall’angusto spazio a disposizione. Optò infine per una chiesa concepita come il corpo centrale allungato di una pianta a croce, sormontato da una cupola poggiante su un tamburo ottagonale.

Curiosità

  • L’organo della chiesa risale al XVIII secolo, ma il meccanismo originale è stato sostituito con uno nuovo nel 1949.
  • La chiesa ha un lampadario a forma di corona dello zar con al centro una croce di cristallo: il peso complessivo è di 1400 chilogrammi. Fu dato in dono alla chiesa dallo zar Nicola II di Russia.
  • Durante la prima guerra mondiale questo edificio religioso fu usato come guarnigione di stanza a Praga e il colonnello che la comandava ne approfittò per restaurare la chiesa, servendosi di artisti che in tal modo poterono evitare il fronte.

Mappa

Alloggi Chiesa di San Nicola nella Città Vecchia

Cerchi un alloggio in zona Chiesa di San Nicola nella Città Vecchia?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Chiesa di San Nicola nella Città Vecchia
Mostrami i prezzi