Brno

Brno, "la porta d'ingresso" della Moravia, è una metropoli moderna dalle origini antiche, ricca di palazzi, leggende e bizzarie

Brno, seconda città della Repubblica Ceca dopo Praga, è una città incantevole e bizzarra con due municipi, una piazza dalla forma triangolare, un drago leggendario e un orologio che batte mezzogiorno alle ore undici.

Questa moderna metropoli è nota per la forte tradizione industriale, ma vanta una ricca vita culturale ed artistica. In uno dei suoi teatri suonò un giovanissimo Wolfang Amadeus Mozart, ancora bambino, e qui ogni anno si tiene il Festival Internazionale del Folklore; l’attrazione turistica principale della città però è un capolavoro dell’architettura moderna, Villa Tugendhat.

Brno è davvero un luogo in cui passato e presente convivono creando un’atmosfera magica e indimenticabile.

Cosa vedere a Brno

La vostra visita alla città di Brno non può non iniziare dalla centralissima Piazza della Libertà da cui partono a raggiera le tre strade principali che attraversano la città. Costantemente animata da eventi culturali, mercatini e festival gastronomici, la piazza è il vero centro nevralgico della vita cittadina ed è affollata di gente in ogni stagione dell’anno.

È circondata da eleganti palazzi storici ed edifici moderni, ma a colpire i visitatori sono due stranezze che testimoniano l’animo allegro e irrivente dei cittadini brunesi. La prima è la guglia volutamente storta del portale gotico del vecchio municipio, che pare sia stata costruita così per una vendetta dell’architetto, che non era stato pagato. La seconda bizzarria di Piazza della Libertà è il moderno orologio dalla forma ambigua (per alcuni è un proiettile, per altri un fallo) che per ricordare la vittoriosa difesa della città dall’assedio dell’esercito svedese suona il mezzogiorno alle ore undici, come le campane della cattedrale di Petrov. A quest’ora una biglia di vetro viene fatta uscire dall’orologio: se avrete la fortuna di acciuffarla, potrete portare a casa con voi un’originalissimo souvenir.

La seconda piazza più nota e frequentata di Brno è denominata Zelný trh, ovvero Mercato dei Crauti. Qui ogni mattina si tiene un vivace mercato ortofrutticolo.

Uno degli edifici più antichi e più noti di Brno è il Municipio Vecchio, dove potrete scoprire perché il drago e la ruota del carro sono i simboli della città, visitare le sale storiche e la galleria d’arte e salire sulla torre alta 63m. Poco distante si trova il Municipio Nuovo, un ex monastero successivamente adibito ad usi civici. Ristrutturato nel Cinquecento da due architetti italiani, è oggi sede del municipio, nonché di mostre ed eventi culturali. È possibile visitare il grazioso cortile esterno, dove potrete fotografare la statua del leggendario drago di Brno.

Non è famoso per una leggenda ma per una drammatica realtà storica la Fortezza dello Spielberg, luogo di prigionia di molti patrioti italiani tra cui Silvio Pellico, che narrò la sua esperienza nel libro autobiografico “Le mie prigioni”.

La Cattedrale dei Santi Pietro e Paolo domina la città dalla collina di Petrov. Costruita inizialmente come piccola chiesa in stile romanico, fu ricostruita e convertita allo stile gotico nel Trecento. Le due torri campanili, alte 81m, sono però molto più recenti: risalgono infatti ai primi anni del Novecento e sono considerate il capolavoro del neogotico nella Repubblica Ceca. È possibile salire in cima a una delle due torri e da lì godere di una vista mozzafiato sulla città.

Se amate camminare, potete fare una bella passeggiata lungo i bastioni o se preferite qualcosa di più particolare visitare i percorsi sotterranei della città, recentemente riaperti al pubblico, ma la camminata in assoluto più piacevole è senz’altro quella del centro storico: esploratelo in libertà, lasciandovi incantare dalle coloratissime casette.

Villa Tugendhat

Il gioiello architettonico di Brno, assolutamente da non perdere, è Villa Tugendhat, la residenza della coppia di origini ebraiche Greta Löw e Beer-Fritz Tugendhat, ricchi industriali del settore tessile.

Progettata dall’architetto tedesco Ludwig Mies van der Rohe sul finire degli anni Venti, è l’unica opera di architettura moderna della Repubblica Ceca a essere stata inserita nel Patrimonio dell’Umanità UNESCO ed è considerata una delle quattro ville più famose al mondo. Per realizzare la villa l’architetto Van der Rohe ignorò tutti i trend di architettura e arredamento interni dell’epoca, dando vita a un edificio moderno ed elegantissimo.

Numerose sono le stranezze che colpiscono il visitatore: ad esempio, osservando la villa dalla strada questa sembra essere costituita da un solo piano, mentre in realtà è disposta su tre piani. Una delle pareti che suddividono gli spazi interni è realizzata in onice e cambia colore a seconda dell’inclinazione dei raggi del sole.

Per conoscere i dettagli di quest’opera dal design rivoluzionario e il tragico destino dei suoi committenti potete partecipare a un tour guidato, disponibile nella versione standard e in una più lunga. Chi ha poco tempo a disposizione può visitare il giardino della villa. La villa ogni anno viene visitata da migliaia di visitatori e questo numero è in crescita costante, pertanto è fortemente consigliato prenotare la propria visita con molto anticipo.

Dintorni di Brno

Gli appassionati di storia in visita a Brno non possono non includere nel loro itinerario una piccola deviazione ad Austerlitz per visitare i luoghi in cui avvenne la storica vittoria di Napoleone contro Austria e Russia. Un dettagliatissimo itinerario ripercorre gli eventi e i luoghi significativi in 29 tappe, segnalando i campi di battaglia, i villaggi, le fosse comuni, i tumuli, i cippi e i cimeli con pannelli commemorativi, ma vi basterà una mezza giornata per visitare i più importanti. Concludete il vostro itinerario a tema storico al castello di Slavkov, dove venne firmato l’armistizio che sancì la vittoria di Napoleone.

Di certo non avete scelto la Repubblica Ceca come destinazione delle vostre vacanze per il mare, ma se durante l’estate proprio non riuscite a rinunciare ad un tuffo potete fare come molti cechi: rinfrescarvi nelle acque del lago di Brno. Il “mare” dei cechi in inverno si trasforma in un’enorme pista di pattinaggio su ghiaccio naturale. Si può pattinare in totale sicurezza perché lo spessore del ghiaccio viene costantemente monitorato: solo quando raggiunge i trenta centimetri la polizia locale dà, per così dire, il via alle danze.

A circa 14 km da Brno si trova invece il circuito di Masaryk (dal nome del primo presidente cecoslovacco), sede storica del Gran Premio motociclistico della Repubblica Ceca.

Se i rombi dei motori non fanno per voi e cercate invece un po’ di quiete vi basterà uscire dalla città per trovarvi immersi nei vigneti della Moravia.

Come raggiungere Brno da Praga

Brno si trova a circa 200 km da Praga ed è ben collegata da numerosi treni diretti. Il viaggio in treno dura circa due ore e mezza. Un’altra possibilità è quella di noleggiare un’auto e raggiungere Brno in circa due ore.

Mappa

Alloggi Brno

Cerchi un alloggio a Brno?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili a Brno
Mostrami i prezzi